Accesso Civico

Last update 16 May 2022

Responsabile

Responsabile della prevenzione della corruzione della trasparenza, Rag. Paola Righetti.


Oggetto accesso civico

Accesso Civico concernente i dati, documenti e informazioni soggetti a pubblicazione obbligatoria (art. 5, comma 1, del D.Lgs. 33/2013).

Accesso Civico Generalizzato contenente i dati ed i documenti ulteriori rispetto a quelli a pubblicazione obbligatoria (art. 5, comma 2, del D.Lgs. 33/2013).

Chiunque ha diritto di accedere, fruire e riutilizzare documenti, dati ed informazioni concernenti  l'organizzazione e l'attività della Autostazione di Bologna senza obbligo di autenticazione ed identificazione.  
L'accesso è gratuito, salvo rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dalla società per la riproduzione su supporti materiali.

Nel caso in cui documenti, dati e informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività non siano pubblicati è possibile farne richiesta.


Modalità

Chiunque può presentare richiesta gratuita al responsabile, senza fornire motivazioni:

Accesso Civico art. 5 comma 1

Affinché siano pubblicati sul sito istituzionale documenti, dati e informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività della Autostazione di Bologna oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente.

Accesso Civico Generalizzato art. 5 comma 2

Il richiedente deve identificare i dati, le informazioni o i documenti richiesti, verranno ritenute inammissibili richieste laddove troppo vaghe da non permettere la corretta identificazione della documentazione richiesta.

Il richiedente deve comunicare un proprio recapito affinché il Responsabile possa rispondergli.


Tempi

Accesso Civico art. 5 comma 1

Entro 30 giorni la società deve:

  • pubblicare sul proprio sito i contenuti richiesti;
  • trasmettere al richiedente i contenuti richiesti oppure comunicare al richiedente il collegamento ipertestuale ai contenuti pubblicati sul sito.

Accesso Civico art. 5 comma 2

Deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di 30 giorni dalla presentazione della richiesta con la comunicazione del relativo esito al richiedente ed agli eventuali controinteressati.


Dove rivolgersi

La richiesta di accesso civico può essere inviata via mail al Responsabile o a mano.


Normativa di riferimento

D. Lgs n. 33 del 14 marzo 2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" modificato dal D.Lgs n. 97 del 25 maggio 2016.

 


Responsabile per la trasparenza e la prevenzione della corruzione

art. 5, c.1, d.lgs. 33/2003

Rag. Paola Righetti


Titolare del potere sostitutivo

Attivabile nei casi di ritardo o mancata risposta art. 5, c.4, d.lgs. 33/2003

Presidente pro tempore Sig. David Pierinelli


Registro degli accessi


Procedura di richiesta immagini (videosorveglianza)

Premessa

L’Autostazione ha attivato un sistema di videosorveglianza composto da:

168 telecamere segnaposto fisse, poste nell’autorimessa al piano interrato, con obiettivo zoom;

36 telecamere per i corselli - vie di transito, poste nell’autorimessa al piano interrato;

29 telecamere al livello del piano terra con obiettivo di coprire le aree di pertinenza dell’Autostazione, ivi comprese le pensiline di partenza

n. 2 postazioni di visualizzazione, una al piano interrato per gli addetti al parcheggio e una nell’ufficio del capostazione.

Le telecamere sono accese 24 h su 24 h e registrano sul server, posto nel seminterrato in locale chiusoe dentro una struttura in ferro. Le registrazioni come previsto per la pubblica sicurezza vengono mantenute per 7 gg e si cancellano automaticamente.

Il controllo è demandato agli addetti al parcheggio che visionano tutte le telecamere e gli allarmi inerenti le casse del parcheggio e le uscite di sicurezza. Questi ultimi non dipendenti di Autostazione non hanno gli accessi al server e possono solo visualizzare in tempo reale. Gli stessi sono stati già incaricati dalla propria azienda. L’Autostazione ha provveduto a nominare quali Responsabili Esterni:

Ncv: perché può visionare le targhe

Park It e Logital perché fanno manutenzione al server.

Gli incaricati alla videosorveglianza per Autostazione di Bologna (tramite lettera di incarico come da normativa sulla privacy) sono gli addetti all’ufficio movimento (capistazione). Sono stati incaricati tutti e 5 perché sono turnisti e tutti possono essere presenti in caso di richiesta da parte della Pubblica sicurezza.

Gli addetti all’Ufficio movimento sono provvisti di 2 monitor dove controllano in tempo reale le telecamere di loro interesse quali piazzali, ingressi, atrio e parcheggio autobus.

Si sottolinea che i Capistazione, quali autorizzati del trattamento, possono effettuare le seguenti operazioni di trattamento: prelevare le immagini seguendo la procedura dedicata; visionare le immagini qualora ciò si renda necessario per ragioni di ordine pubblico o per ragioni di tutela del patrimonio aziendale.  

Procedura richiesta immagini